E’ COLPA DELL’ELETTRICISTA

SE PERDIAMO E’ COLPA DELL’ELETTRICISTA.

In un momento delicato come questo occorre unità e pensare che ce la possiamo ancora giocare.

Abbiamo visto tutti che ci sono stati grandi miglioramenti in questa squadra.

Il terzo set disputato a Modica deve essere da esempio.

Occorrono in questo momento unità di intenti e grande spirito di squadra.

Ci piace a tale proposito riportare due frasi motivazionali che un grande del Volley come Julio Velasco che sarà prossimamente ospite al PalaNapolitano, cita ad ogni incontro:

«Gli schiacciatori continuano a parlare dell’alzata e io mi innervosisco. Sono esperti dell’alzata, sanno tutto. Uno li trova al bar e quelli stanno parlando degli alzatori.

Allora, io voglio attaccanti che schiacciano bene palloni alzati male. Gli schiacciatori non parlano dell’alzata, la risolvono».

Ed ancora 

“L’attaccante schiaccia fuori perché la palla non è alzata bene. A sua volta l’alzatore non è stato preciso per colpa della ricezione. A questo punto i ricettori si girano a guardare su chi scaricare la responsabilità. Ma non possono chiedere all’avversario di battere facile, di modo da ricevere bene. Così dicono di esser stati accecati dal faretto sul soffitto, collocato dall’elettricista in un punto sbagliato.

In pratica, se perdiamo è colpa dell’elettricista».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *